La poesia d’amore nel canto popolare: Serenata di Castel Trosino

02

SERENATA DI CASTELTROSINO
Bella che fra li belle sete nata
E bella come te non c’è nisciuna
Tu rassemigghie a la stella Diana
Luce la faccia tuò come la luna

Demà te porte o bella a la vigna
Ce la so fatta na bella capanna
Pe’ liette bella ce sta la gramigna
E pe’ cuscine li fogghie de canna

Che de li belle sete la suprema
Su li capelli tieni le fontane
Adame fu lu cippe e voi la rame
Dove è la nobiltà e il buon costume

Lu nome tuò sta scritte su ‘n ciele
Lu miè sta scritte a la riva del mare
Bella pe’ te s’innalza li bandiere
Pe’ me li monte comincia a calare

Che bella luna, uà che belle stelle
Che bella notte da rrubbà li belle
Chi rrubba belle nen se chiama latre
Se chiama giovanotte ‘nnammerate

Che ci iè piantate jo pe’ lli coste
Garefanitte tutte a mode vuostre
Che ci iè piantate jo pe lli piane
Garefanitte e maggerane

Bellina che ti piace di rrubbare
Te li è rrubbate li ragge a lu sole
A la palomma iè rrubbate l’ale
A l’albere li frutte a me lu core.

Grazie a Pierfilippo Melchiorre

Foto Archivio Toccaceli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.