I riti e i canti: Sant’Antonio

20130116-225458.jpg

Il 17 gennaio, giorno dedicato a Sant’Antonio protettore degli animali, era un festa molto importante per una società rurale dedita all’agricoltura e all’allevamento. Al Santo ci si raccomandava per proteggere i maiali e gli animali in genere, unica fonte di sostentamento nel periodo invernale, i quali venivano portati in chiesa per essere benedetti. In passato il giorno di Sant’Antonio era giorno della fiera del bestiame ed in questa occasione che “se rechembrié lu perchitte nuove”. Ancora oggi nelle nostre zone il maiale viene chiamato “N’no” in onore del santo per chiedere la sua protezione. La festa iniziava la sera prima quando gruppi di cantori, portavano “Lu sant’Antó”, un canto di questua che narrava le virtù del Santo, per fare provviste ed augurare protezione agli animali della casa. Le strofe che ho trascritto sono reminiscenze d’infanzia quando con mio padre ed un gruppo di amici andavamo in tutte le case di Castel Trosino a portare “Lu sant’Antó”:

Bona sera gente amica
che il signore vi benedica
lo sapete cos’é domani
e domani é Sant’Antonio
protettore del bestiame
era Lui di fresca vita
se n’andiete a far l’eremita
se n’andiete in un deserto
di giudizio era coperto
l’erba cruda che Lui mangiava
spesso spesso digiunava
sopra i spini Lui dormiva
se n’andiete con una stanzella
ci trovò una donna bella
che gli disse o uomo santo
ti vorrei dormire accanto
ma Sant’Antonio gli rispose
vattene via tu sei il dimonio
il dimonio si diede a gambe
muore Antonio fra le fiamme.
Suona suona la Campanella
Gloria in Cielo e pace in terra
Suona suona la Campanella
Gloria in cielo e pace in terra.
È pe n’andra strada fu
é finita e non c’é piú.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.